La doma gentile o doma naturale è una tecnica di comunicazione naturale con il cavallo, nota con il nome di "Natural Horsemanship".

Già nel 350 a.C. Senofonte raccomandava un addestramento privo di dolore, esprimendo il concetto che un cavallo felice è più efficiente di uno infelice, scrivendo anche che è più efficace convincere un cavallo piuttosto che costringerlo.

Circa 2200 anni più tardi Federico Caprilli, capitano di cavalleria a Pinerolo, diffuse le proprie idee su come fosse più efficace adattare i movimenti del cavaliere alla naturale meccanica anatomica del cavallo piuttosto che costringere il cavallo a movimenti innaturali limitandone così l'efficacia delle prestazioni. Il suo nuovo metodo, che rappresentò una vera rivoluzione nel panorama mondiale dell'equitazione del tempo, venne chiamato dal suo ideatore "sistema naturale di equitazione".

Leggi tutto

Il Centro Equestre La Prugnola di Arzachena mette a disposizione il servizio di pensione per cavalli di proprietà. Inclusioni ed esclusioni del servizio vengono concordati con il proprietario secondo le sue esigenze e secondo le necessità del cavallo.

La fida consiste nell’affidamento di un cavallo che resta però di proprietà del centro o del privato che lo propone. Il cavallo è a disposizione dell’affidatario che può utilizzarlo come fosse proprio, pagando i costi della pensione e le eventuali spese accessorie come il maniscalco e il veterinario.

L’affidamento del cavallo avviene a “metà”: l’affidatario può dividere il cavallo con il circolo, con il proprietario o con un secondo affidatario. Le spese per il mantenimento e quelle straordinarie saranno pertanto divise a metà, così come l’utilizzo del cavallo: tre giorni a settimana per ciascun affidatario e un giorno di riposo per il cavallo.

Leggi tutto
Back to top